Crotone

Parco archeologico di capo colonna

Il Parco Archeologico di Capo Colonna-Crotone è situato a dieci chilometri dalla città, sul promontorio di Capo Colonna. L'area comprende trenta ettari di terreno adibito a scavi e venti di bosco e macchia mediterranea. A Capo Colonna sorgeva una tra le aree sacre più importanti dell'intero bacino Mediterraneo: il santuario dedicato a Hera Lacinia, moglie e sorella di Zeus, protettrice dei pascoli, delle donne, della fertilità femminile, della famiglia e del matrimonio.

Crotone, antica e potente colonia achea del VI sec. a.C., cinta da quasi venti chilometri di mura e difesa da un esercito di oltre 150 mila uomini, è stata sede della scuola filosofica pitagorica, della scuola medica - considerata la migliore del mondo antico - e della scuola ginnica. 

I reperti rinvenuti nell'area di scavo sono custoditi, in parte, nel Museo Archeologico Nazionale di Crotone. In particolare si segnalano i reperti di età arcaica e il prezioso Tesoro di Hera Lacinia. Del celebre santuario sono esposti oggetti votivi, frammenti di decorazioni architettoniche in marmo e terracotta, e frammenti di sculture, tutti risalenti all'età arcaica; il cippo iscritto che ricorda l'appartenenza del santuario ad Hera Eleytheria; il gruppo scultoreo d'età romana di Eros e Psyche rinvenuto in mare a Capo Colonna. 

Nel nuovo museo di Capo Colonna, situato all'ingresso del Parco Archeologico, sono esposti reperti rinvenuti nell'area. 



 


 



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




LASCIATI GUIDARE