Locri, RC

Parco archeologico Epizefiri

L'antica colonia di Lokroi Epizephyrioi fu fondata poco dopo la nascita di Kroton, nel 709 a.C.

Tra le città più importanti della Magna Grecia, Locri Epizefiri diede i natali a Zaleuco, autore del primo codice di leggi corredato delle relative pene, e a Nosside, emula di Saffo e maggiore poetessa della Magna Grecia.

La vasta area del Parco Archeologico di Locri Epizefiri permette di ripercorrere 4000 anni di storia, dall'età del bronzo al periodo tardo antico. Le più antiche testimonianze, anteriori alla colonizzazione, sono ascrivibili all'età del bronzo e del ferro. Seguono i numerosi resti della città greca: le mura, i santuri, gli edifici civili. Gli scavi più recenti hanno riportato alla luce opere dell'età romana e tardoantica, le più tarde delle quali risalgono al VII secolo d.C. 

Il Parco Archeologico, istituito nel luglio del 2006, si trova a circa 4 km a sud dell'odierno centro abitato di Locri. L'ingresso è direttamente accessibile dalla SS 106 Ionica. Si tratta di un museo all'aperto ideato per valorizzare l'immenso patrimonio archeologico dell'area, grazie all'ausilio di itinerari tematici e sussidi didattici.  



 


 



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




LASCIATI GUIDARE