Parco archeologico di scolacium

Il Parco Archeologico di Scolacium è stato istituito nel 1982 con l'annesso Antiquarium di Roccelletta. Custodisce i resti dell'antica città greca di Skilletion divenuta colonia romana dopo la guerra contro Annibale, con il nome di Minervia Scolacium.

Dell'abitato preromano di Skilletion rimane poco, mentre restano l'impianto della colonia romana e i resti delle strade lastricate, dell'acquedotto, degli impianti temali, dell'anfiteatro e del teatro. Il teatro è sul pendio naturale della collina, e poteva ospitare ca. 5000 spettatori.

Fu costruito nel corso del I sec. d.C., e fu dotato di una nuova scena in occasione della fondazione della colonia di Nerva, in concomitanza con il notevole sviluppo monumentale della città e con l'ampliamento dell'intero abitato; fu peraltro oggetto di numerosi rifacimenti successivi, fino al IV sec. d.C.

Dal teatro proviene la maggior parte del materiale recuperato durante gli scavi, tra cui spiccano i pregevoli frammenti architettonici e gruppi scultorei. Poco distante dal teatro si trovano i resti dell'anfiteatro, la cui costruzione risale all'epoca dell'intervento di Nerva.

Nel parco si trova inoltre la Basilica di Santa Maria di Roccella, fondata tra l'XI e il XII secolo secondo i canoni dell'arte romanica, con suggestioni bizantine e arabe. 



 


 



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO





 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.




LASCIATI GUIDARE