SAN SOSTI

San Sosti sorge in una conca nell'alta valle dell'Esaro, sul versante tirrenico. Il centro urbano si formò intorno ad un convento di monaci basiliani. Degni di nota sono i resti del Castello dei secoli XIII-XIV Nel territorio di San Sosti sorge il Santuario della Madonna del Pettoruto, fondato nel 1247, luogo di convegno di un gran numero di pellegrini dell'area, che tutti gli anni tra l'1 e l'8 settembre si recano a piedi, salendo dalla vicina San Sosti, al suono di caratteristici strumenti: piccole fisarmoniche, zampogne, chitarre, e "tamburini", specie di tamburelli dotati di piattini in latta. I pellegrini per liberarsi dai peccati, secondo un'antica tradizione, gettano nel fiume Rose pietre e sassi che simboleggiano i peccati.




 


Indirizzo Largo Orto Sacramento
  87010 San Sosti (CS)
Telefono 0981 60151- 0981 60152
Fax 0981 61631
Sito web http://www.comune.sansosti.cs.it
 

 

Nel territorio di San Sosti si eleva il Santuario della Madonna del Pettoruto, fondato nel 1247, luogo di convegno di un gran numero di pellegrini dell'area, che tutti gli anni tra l'1 e l'8 settembre si recano a piedi, salendo dalla vicina San Sosti, al suono di caratteristici strumenti: piccole fisarmoniche, zampogne, chitarre, e "tamburini", specie di tamburelli dotati di piattini in latta. I pellegrini per liberarsi dai peccati, secondo un'antica tradizione, gettano nel fiume Rose pietre e sassi che simboleggiano i peccati.



meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.


SCEGLI DOVE DORMIRE



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO







 


LASCIATI GUIDARE