Mentre gli estremi geografici di questo vasto tratto costiero sono caratterizzati da basse spiagge miste di sabbia e ciottoli, soprattutto in corrispondenza delle foci dei fiumi contermini, la parte centrale della Costa degli Aranci è interessata dalla presenza di promontori rocciosi di granito bianco che digradano dolcemente verso il mare. Agli arenili ciottolosi delle lunghe spiagge di Botricello, Cropani e Sellia Marina a nord e di Isca sullo Ionio e Badolato Marina a sud, si contrappone il possente promontorio di Stalettì che offre gli scorci più belli e suggestivi dell'intera costa. Il promontorio, che si alza a sud della lunga spiaggia di Squillace Lido, costeggiato dalle spiagge di Copanello a nord, a sud digrada dolcemente verso la bianche spiagge di Montepaone Lido e Soverato. Al centro del promontorio Caminia, località del comune di Stalettì, caratteristica per le sue belle scogliere granitiche che, a picco sul mare cristallino, formano piccole e colorate grotte marine. La bellezza naturale e paesaggistica della costa fa da cornice ideale al patrimonio archeologico dell'intero Golfo di Squillace e a località balneari note e attrezzatissime come Soverato e Copanello. Ricco di testimonianze artistiche e monumentali dell'antico e glorioso passato anche il borgo medievale della stessa Squillace che, arroccato a 344 metri di altitudine, domina il golfo. Nel Parco Archeologico di Scolacium si possono ammirare i resti dell'antica colonia romana e della monumentale Basilica di Santa Maria della Roccella, edificata nell'XI sec. dai normanni e ritenuta una delle maggiori chiese templari in Italia. Il cuore della Costa degli Aranci, quel tratto che si affaccia sul golfo di Squillace, comprende ben otto frazioni, tutte attraversate dalla statale 106. Tra queste le più note sono: Copanello, considerata la gemma dell'intera costa, Caminia, Pietragrande e Soverato "La Perla dello Jonio". Copanello è una delle più importanti stazioni balneari della Calabria. L'alta scogliera su cui sorge il paese, interrompendo brevemente la spiaggia vasta e spaziosa, si protende nel mare limpido e pescoso, ricco di plancton. Particolarmente attrezzati gli impianti alberghieri e balneari in grado di soddisfare anche i turisti più esigenti. Le altre località della costiera di Stalettì presentano caratteristiche simili: le spiagge, infinite, sono immerse tra mare e collina in una natura incontaminata. Caminia di Stalettì è una stupenda baia adagiata su un lembo di costa nota a livello internazionale per la sua particolare bellezza. Meta esclusiva per i tanti vacanzieri in cerca di luoghi mozzafiato e di spiagge dall'acqua cristallina, è uno dei luoghi più suggestivi della costa con la lunga spiaggia color avorio incastonata nella splendida scogliera di granito grigio. Incantevole per il turismo balneare, punto di incontro per i giovani nei mesi estivi, è una località in grado di ristabilire il perfetto equilibrio tra uomo e natura in ogni stagione dell'anno. Tra Caminia e Copanello si trovano le famose Vasche di Cassiodoro utilizzate dagli antichi romani per l'allevamento delle murene, i fondali sono caratterizzati da sabbia bianchissima. La grande varietà di concrezioni di cui sono ricoperte le rocce, la presenza di archi, le tane e gli spacchi rifugio per spigole, saraghi e cernie, sono un vero e proprio paradiso per le immersioni, soprattutto notturne. La zona, tra l'altro, ha una valenza storica e archeologica notevolissima. Da non perdere: la famosa "Spiaggetta" raggiungibile più facilmente via mare, la Torre del Palombaro – molto frequentata dai sub e da quanti desiderano bagnarsi nelle acque pulite e calde delle vasche naturali – e la Grotta di San Gregorio. Pietragrande, situata nel cuore della Costa degli Aranci, a pochi chilometri da Catanzaro e Soverato, è da oltre 30 anni nota come centro balneare e turistico di altissimo livello. La sua spiaggia, le scogliere, uniche nella fascia jonica, le tradizioni, la storia sono la splendida cornice per una vacanza indimenticabile. È tra i posti più rinomati in Italia e nel mondo per la sua bellezza: scogliere e dirupi si alternano sopra un mare cristallino; molte spiaggette, accessibili solo via mare, sono vere e proprie oasi ambientali. Situata nella parte sud del Golfo di Squillace, Soverato è uno dei centri turistici più conosciuti della costa jonica. La città gode di un clima mite e gradevole in tutti i mesi dell'anno grazie ad un insieme di fattori ambientali favorevoli. È dotata di numerose e attrezzate strutture balneari e di notevoli impianti turistico-ricettivi. Durante la stagione estiva è animata da importanti manifestazioni culturali tra cui il Magna Grecia Film Festival. Il mare offre una gran varietà ittica. Tipico della zona è il pesce vitello o pesce "vacca" fornito dai pescatori direttamente ai ristoratori locali. Nel mese di agosto eventi, sagre, spettacoli, locali accoglienti e in grado di rispondere alle richieste di giovanissimi, giovani e meno giovani fanno registrare il pienone di turisti. Badolato Marina è una graziosa frazione in fase di rapido sviluppo grazie al turismo balneare e al porticciolo. La spiaggia è caratterizzata da una baia compresa tra il porto turistico e un piccolo promontorio naturale ricoperto di oleandri. Il mare è pescoso e ricco di plancton, la sabbia bianca e sottile. Adagiata su una collina, a 240 metri sul livello del mare, sorge Badolato. Il suggestivo borgo medievale ha un impianto bizantino con numerose chiese disposte a forma di croce latina e vicoli caratteristici. La sua ubicazione strategica offre al turista la possibilità di spostarsi in pochi minuti dal mare alla montagna.



mappa-header.png
MAPPA
IL TUO VIAGGIO PERFETTO







 

meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.



SCEGLI DOVE DORMIRE