/website/portalmedia/2018-06/Francesco_Targhetta_Le_vite_potenziali (1).jpg  

LE VITE POTENZIALI DI FRANCESCO TARGHETTA VINCE A RICADI IL PREMIO GIUSEPPE BERTO

17/06/2018

La XXVI edizione del Premio letterario Giuseppe Berto per scrittori di narrativa esordienti vede vincitore Francesco Targhetta, con Le vite potenziali (Mondadori). Targhetta vince un premio pari a 5.000 euro dopo essere arrivato nella cinquina dei finalisti insieme a Carlo Carabba, con Come un giovane uomo, (Marsilio), Oreste Lo Pomo con Malanni di stagione , Cairo, Mirko Sabatino, con L’estate muore giovane (Nottetempo), Matteo Trevisani, con Libro dei fulmini (Atlantide).Queste le motivazioni della Giuria  “Dopo l’esperienza del racconto in versi, Francesco Targhetta approda definitivamente alla forma romanzo e raggiunge un felice equilibrio tra la narrazione di un tempo quotidiano e il resoconto di un’epoca dove tutto è permanentemente in concreto, tutto è racchiuso negli spazi di una provincia che si fa periferica rispetto al cuore pulsante dell’Europa e perfino il lavoro, da sempre considerato a fondamento di ogni esperienza umana, diventa una lotta tra avversari evanescenti. Ritratto generazionale, espressione di una contemporaneità problematica, indagine sulle tante lacerazioni di una felicità inseguita e mai definitivamente raggiunta, Le vite potenziali ha il pregio di raccontare il nostro presente con la complessità di un paesaggio senza passato e senza futuro. Ed è il resoconto già maturo di un autore che arriva alla letteratura avendo alle spalle un mondo adulto da raccontare”




 
meandcalabria-header.png
ME AND CALABRIA
CREA IL TUO ITINERARIO DI VIAGGIO E CONDIVIDILO CON CHI VUOI.


SCEGLI DOVE DORMIRE



IL TUO VIAGGIO PERFETTO